30/12/15

Ricetta alternativa per Capodanno (e non)

Ultimamente sto subendo parecchio le pressioni personali e mediatiche di varie correnti di alimentazione più o meno salutiste e alternative.

Non commento, non giudico, non critico (anche se a volte non condivido) le scelte estreme ma... oggi in preda ad un attacco di simpatia mi sento di pubblicare una ricetta appena inventa.

Si tratta di un piatto "bioevolutivo" e "vivista" puro.

Il capitone "vivista"

Ingredienti:
-un capitone vivo
-acqua minerale
-limone biologico

Preparazione:

Servire il capitone vivo in una bacinella piena d'acqua minerale naturale, o se si ha la possibilità acqua di sorgente raccolta in alta montagna, con un limone biologico tagliato a fettine.
Chi lo desidera può aggiungere un pizzico di sale rosa dell'Himalaya.




Mangiare la pietanza ancora viva facendo attenzione a non farsi mordere.

Buon appetito e buon Capodanno!


28/12/15

Karma (natalizio)

A Natale si è tutti più buoni... ma non proprio tutti. Se ci si sente superiori e si ha la puzza sotto al naso, probabilmente sarà difficile "abbassarsi" al livello degli altri.... forse no allora.
 
In questi casi è il karma a vendicarsi in modo appropriato.
 
La signora attempata tutta vestita in ghingheri e con le valige "top brand",  e col suo povero yorkshire nano -  con tanto di fiocchetto rosso natalizio in fronte - che subiva l'umiliazione di essere avvolto in una coperta tipo bimbo in fasce e tenuto in braccio....
 
Nel momento esatto in cui la signora attempata ha cominciato a squadrare in modo disgustato la mia borsa sportiva  poggiata nella hall dell'albergo in attesa completare il check-out, pensando palesemente a come le facesse schifo condividere uno spazio con degli essere inferiori, ha messo il piede in fallo inciampando su una decorazione di marmo del pavimento. Il tonfo è stato plateale e catastrofico... ma per fortuna il cagnolino non si è fatto nulla (della signora onestamente non mi interessava nulla, ma si è rialzata sulle sue gambe).
 


A volte si pensano cose cattive... poi se si verificano non puoi che sentire una certa soddisfazione. Non credo che sia cattiveria vera e propria, probabilmente è qualcosa di inconscio che ti fa gioire nel vedere, per esempio, una vecchia che cade.

24/12/15

Albero di Natale

Una mia foto natalizia... (riciclata dall'anno scorso)



Buon Feste



21/12/15

Questa è una nerdata!!!

Ebbene si, probabilmente sotto sotto (e fuori età) sono anch'io un nerd!!!

Ho piccole fissazioni che potrebbero essere considerate da "nerd"... il mio piccolo orgoglio è una collezione completa di Dylan Dog (tutte prime edizioni) che va avanti da sempre, alcuni DVD e CD autografati, alcuni libri autografati dagli autori e poi piccole altre cose, come discografie complete di alcuni artisti, riuscire a seguire certi concerti... ma il tutto è ridotto veramente a pochissimi filoni di interesse.

Il mio "autoregalo" di Natale per quest'anno è stata una nerdata al top. Quasi mi ci sento veramente nerd...

Il tutto è nato da una mia piccola fissazione legata ai romanzi di Palahniuck... Fight Club in primis, compresa la sua trasposizione cinematografica. Da alcuni mesi è uscito Fight Club 2, ma in versione fumetto. Scritto sempre da Palahniuk. In Italia non è ancora giunto ma io preso dalla voglia, che si era trasformata quasi in necessità, me lo sono procurato su ebay, direttamente dagli Stati Uniti. 

Per essere preciso, mi sono procurato solo il numero 1. Gli altri invece li ho trovati in un negozio di fumetti quasi per caso, durante un breve soggiorno in UK. La serie non è ancora finita, mancano gli ultimi numeri, ma sicuramente avrò modo di procurarmeli più avanti.



Fin qui sembrerebbe una cosa  abbastanza banale quella che ho fatto, dopotutto si poteva fare una cosa del genere per qualsiasi rivista, giornale o libro... ma non avevo accennato al fatto che il numero 1 è autografato da Palahniuk (e che per tale motivo è costato una cifra esagerata)?

Ecco perchè mi sento nerd... 

:)

10/12/15

Piccoli alberi crescono...

Per la serie "come è andata a fornire" ecco un aggiornamento ad un mio vecchio post di quasi tre anni fa.

Ciò vuol dire che ho ancora memoria dei vecchi post, che ormai sono parecchi, e specialmente che spero che qualcuno mi segui e sia interessato a ciò che scrivo, compresi gli aggiornamenti.

Nel marzo 2013 ho pubblicato un post su un albero.... che avevo piantato io da bambino partendo dal pinolo, e che molti molti (ma molti) anni dopo era ancora lì in buona salute. Completamente differente da come lo avevo lasciato, quando viveva ancora in un vaso sul balcone. 

Il post originale è qui:

http://antopo76.blogspot.com.es/2013/03/cera-una-volta-un-pinolo.html

L'alberello ormai ha 30 anni abbondanti, ha vissuto metà della sua vita in un vaso, l'altra metà in campagna in un posto che spero non diventi edificabile.... è cresciuto ancora. Dall'ultima foto che ho visto stimo che sia oltre 3 metri (non la foto che pubblicherò qui sotto, ma un'altra con mia mamma sotto che arriva a meno della metà del tronco). 




Eggià, saltuariamente ricevo delle notizie e delle foto... vivo lontano dall'albero, ma ci tengo a sapere come sta. Il confronto è un po' azzardato ma mi sento come se avessi un'adozione a distanza...

07/12/15

Metallo pesantissimo e velocissimo....

In previsione di un nuovo post più creativo (sono in crisi di creatività evidentemente, ma anche poco tempo) al momento mi sento di pubblicare un paio di video.

Un parallelo.

Il video ufficiale "Repenteless" degli Slayer (si consiglia la visione ad un pubblico non impressionabile).... e poi subito dopo la mia versione girata alcuni giorni fa. Non sono un metallaro,  ma è stata una vera botta di vita assistere ad un concerto simile.







Sono sopravvissuto e sono riuscito a rientrare a casa sulla mie gambe... le orecchie (causa vicinanza alle casse) invece hanno subito un po' di conseguenze. Ma dopo due giorni l'udito è tornato.

Se ci penso che anche anni fa durante un festival li avevo già visti gli Slayer.... in quell'occasione erano di supporto a Iggy Pop e Sex Pistols. Il concerto fu interrotto per qualche minuto perchè le transenne stavano cedendo.... altri tempi per me quelli (ero anche nelle prime file)!!!





17/11/15

Concerti... Anniversario.... Foto....


In riferimento al post di ieri....

Parlavo tra le righe del concerto dei Garbage. Ventesimo anniversario dell'album omonimo in cui sono contenute alcune delle tracce più famose. Mi interessava esserci per ascoltare alcune delle mie canzoni preferite dal vivo, a prescindere dalla loro notorietà.

Inoltre sono recidivo.... non è la prima volta. Anni fa l'ho considerata una sorta di "fuga per amore", ora invece sono più attratto da esperienze nostalgiche invece


Questa foto è stata scattata nel 2005 a LaScala di Londra, con un macchinetta compatta non digitale e poi scansionata.

https://flic.kr/p/e5jx54


Invece questa è stata scattata a pochi giorni fa (rispetto alla data del post) al Brixton Academy, sempre a Londra con una Panasonic Lumix.

https://flic.kr/p/ATZoVn




Sarà improbabile che ci sia una terza volta... ma non si sa mai. Intanto ho accumulato una doppia esperienza della quale conserverò il ricordo per sempre.









16/11/15

Peter Pan?

Passono gli anni e io al posto di mettere la testa apposto, cercare di fare la persona adulta, trovare un equilibrio (di qualche genere) mi comporto esattamente come qualche anno fa.... lo so che l'eta' dell'adolescenza è finita da tantissimo ormai ma chissenefrega in fondo?
Le cose sono ovviamente diverse, le basi forse sono simili. Una passione, la voglia di far qualcosa di diverso, di abbandonare la routine per qualche giorno, ma anche solo per mezza giornata se fosse sufficiente perchè no, e ci si organizza da soli o con con altri che in occasioni del genere appaiono sempre (e questo mi fa pensare che forse non sono l'unico - nel bene o nel male).
Ed è così che si è deciso di andare a vedere un concerto a Londra di una band che negli anni 90 andava per la maggiore e che sta festeggiando il ventesimo anniversario dell'uscita del primo disco.
Ecco io quel disco, beh CD a dire il vero, ce l'ho. Lo comprai proprio in quei vecchi tempi... ed è uno dei miei preferiti in assoluto.
Organizzare cose del genere mi viene piuttosto semplice. Basta sapersi muovere in tempo per aver la possibilità di far tutto con calma.... la prima cosa è comprare i biglietti del concerto, il che ultimamente è una guerra. Esauriscono in pochissime ore e poi vengono rivenduti dai bagarini online... poi tutto il resto è una conseguenza: giorni di ferie, viaggio e dormire.

Tornando alla parte iniziale del post, sarò mica affetto da qualche variante delle sindrome di Peter Pan?

Mah....

Nel prossimo post una foto del concerto, che svelerà a quale band mi riferivo.





26/10/15

...mangerei un porco ripieno di lasagne!

Forse a volte mi è scappata un'espressione del tipo "ho talmente tanta fame che mangerei anche un porco ripieno di lasagne". 

Un modo di dire per far notare in modo esagerato che si sarebbe disposti a mangiare molto, moltissimo e anche cose non proprio leggerissime.

(Qualcosa degna di una cena di Obelix)...

Per caso su youtube ho notato un video tra quelli consigliati, di un canale che si chiama "epic meal time" che mi ha incuriosito. Gente fuori di testa che spadella pietanze terrificanti e che poi divora avidamente.

Il video a cui mi riferisco, e che linkerò qui sotto, è una "ricetta" di un maialino farcito di lasagne. Mostruoso solo a pensarci... e che poi le lasagne sono anche preparate in modo piuttosto creativo.

Il risultato è la PORKSAGNA!!!!



https://www.youtube.com/watch?v=0a33WTZK2zI

Non ci sono commenti.... basta guardare il video, è in inglese ma le immagini rendono molto bene l'idea. Ho dato uno sguardo agli altri video e di pornofood ce n'è in quantità esagerate

19/10/15

The Green Inferno

Questa volta non posso dire di esserci ricascato, sotto sotto questo genere di film li vedo sempre, anche solo per curiosità. Quello che temo è sempre di restare deluso, o di guardare qualcosa di indecente o miseramente uguale a qualcosa di già visto e rivisto.

Se mi è piaciuto "the green inferno"...? Si e no. Non posso dire SI al 100% e non posso dire NO al 100% e di motivi ce ne sono moltissimi.

In generale la storia potrebbe anche essere credibile e accettabile, ma alcune cose mi sembrano una parodia scontata di quello che ci si aspetta di vedere. 

La storia è semplice e non credo di rovinare la visione a nessuno accennando alla trama che può essere ridotta in poche parole: attivisti assaliti da una tribù di cannibali in Amazzonia.

Quello che ci gira intorno agli attivisti ha dei risvolti in parte credibili e in parte completamente inverosimili o assolutamente e incomprensibilmente fuori luogo... Scene splatter ce ne sono molte, i colpi di scena direi nessuno se non quello dei titoli di coda che giustificherà probabilmente il sequel di cui non si sente il bisogno. 

La cosa  che non mi ha esaltato (e l'ho guardato in lingua originale) è stata la recitazione.... nelle situazioni di puro terrore i personaggi non mi sembrano molto credibili, e le scene tutte luminose e nitide lasciano poco all'immaginazione nel bene e nel male. Ok, si vede tutto meglio rispetto a scene al buio o all'ombra del bosco, ma oltre e vedersi bene le scene del villaggio, della tribù, e di tutto intorno in generale si vedono anche visi poco convincenti

Così, da quello che ho scritto finora sembra proprio che abbia un parete negativo, invece no. La cosa che mi ha colpito positivamente è come il genere "cannibal" resiste ancora  con citazioni palesi di vecchi film di altre epoche, primo tra tutti "cannibal holocaust". Inoltre ci sono a piccole chicche "ironiche" (che non sto ora a raccontare) che ho gradito abbastanza.

Non mi sento di dare un voto al film, direi che è guardabile per chi ama questo tipo di film...

E ora una cosa che normalmente non faccio. Oggi mi è venuta voglia di postare alcuni screenshot dal film... evitando accuratamente le immagini splatter. Si vedono anche i due personaggi più strampalati della tribù. La santona che assomiglia a Jack Sparrow (andato a male) e l'altro capo con il make-up giallo... e poi le donne che preparano la "cena".... l'ultima foto è puro spoiler. Chi vuole vedere il film non lo guardi!










07/10/15

Il frigo

Il frigo dell'anteguerra che mi ha accompagnato per anni è morto. Forse è meglio dire che è agonizzante in garage in attesa di essere portato via. 

Uno di quei vecchi frigoriferi  inizio anni 80 con il congelatore piccolino nella parte superiore, che  si caratterizzano anche per il rumore del loro motore simile ad un trattore.

Negli ultimi giorni improvvisamente ha semplicemente smesso di raffreddare nella parte frigo (mentre la parte freezer continuava a refrigerare).

Il problema è stato subito riportato a chi di dovere ma tra una cosa e l'altra sono rimasto la bellezza di 6 giorni senza frigo. La fortuna ha voluto che sia accaduto a ottobre e non ad agosto almeno.



La soluzione temporanea è stata quella di congelare delle bottiglie d'acqua e trasferirle in frigo per avere sempre un minimo di fresco e dell'acqua fredda. Gli alimenti conservati in frigo sono andati via via deteriorandosi, quindi quelli che non sono riuscito ad usare sono finiti nella spazzatura. 

Embargo per frutta e verdura che non è stata ne comprata ne consumata per giorni, anche le abitudini in campo di cucina sono  temporaneamente cambiate e mi sono dovuto adattare a prodotti monoporzione pronti, o prodotti in scatola al posto dei freschi. Il latte che per me è indispensabile è stato comprato in brick da 200 ml, giusto una tazza per la colazione.. orrendo lo spreco di imballaggio a pensarci, ma non potevo rinunciarci.

Il nuovo frigo è tutta un'altra cosa. Moderno, con erogatore centrale per l'acqua fredda, no frost, spazioso e specialmente non è per nulla rumoroso!!! Quasi mi manca quel rumore di trattore che quanto scattava rendeva difficoltoso ascoltare la tv, la musica.... e per dormire i tappi per le orecchie erano obbligatori.  (Problemi da monolocale).

06/10/15

26/09/15

Industria, Indastria o Indhastria?

Dopo decenni ha appena scoperto, o forse riscoperto (magari lo sapevo ma lo avevo dimenticato), che la città di "Conan" si scrive "Industria" e che si pronuncia all'inglese e che quindi in italiano suona "Indastria". Poi in versioni un po' più creative esiste anche "Indhastria" che nel mio caso ricorda anche un locale, ormai chiuso, dove facevano dell'ottima musica dal vivo.
 
L'altro giorno mi è capitato di scattare una foto che mi ha fatto pensare ad una realtà postatomica simile a quella del cartone animato di Conan, ma anche ai film di Mad Max (quelli vecchi e originali, non il remake del 2015)!!!
 
Questa è la mia opera fotografica "Industria". Non è granchè ma ha un certo tipo di fascino...


my flickr: https://flic.kr/p/y9Doks
 
 

23/09/15

Come in un film horror

Basato su una storia vera!

E' ora di cena in una paesino sperduto ed è ora di cercare un ristorante "consigliato" da tripadvisor. Uso spesso tripadvisor, non credo al 100% di quello che leggo ma molti consigli, e specialmente le foto dei clienti, sono piuttosto indicative. 

Peccato che il locale è chiuso. Forse abbiamo trovato la giornata di riposo settimanale, o è chiuso per ferie. Non c'è nessuna indicazione sulla porta.

Bisogna trovare un'alternativa con una certa fretta perchè la fame si fa sentire. 

Poco lontano c'è un posto non troppo invitante, ma sembra l'unico della zona. Si prova.

Il locale è su un terrazzo illuminato, per salirci c'è una scala interna. L'insegna fa pensare a una cena a base di selvaggina o simili: "società della caccia - il fagiano".

Sotto le scale un signore ci guardava salire senza dir nulla come se fossimo alieni. Finite le scale appare il bar in stile anteguerra. Non vintage ma proprio vecchio (e sporco) con qualche insegna di birra e coca-cola qua e là. I due o tre clienti ci guardavano in modo strano. Erano tutti vecchietti che bevevano al bancone. Il barista invece era più giovane ma anche lui guardava in modo sorpreso. Credo di non avere le antennine verdi in testa, ma probabilmente tutti erano sorpresi di vedere dei "forestieri" nel loro locale sperduto e frequentato solo dai vecchietti del posto.

Chiediamo se è possibile mangiare, ma è stata una domanda quasi dovuta, era chiaro che in quel posto non cucinano. Forse una volta era un ristorante.., ma molto molto tempo fa. Veniamo indirizzati verso un ristorante ad alcune centinaia di metri da lì. A quel punto onde evitare di andare di nuovo alla cieca abbiamo preso la macchina e abbandonato il paese verso zone meno remote.




Raccontata così non sembra nulla di che, ma immaginarsi di essere trattenuti in quel bar, sedati macellati e cucinati per una "cena speciale" non mi sembra una cosa assolutamente impensabile, I film horror sono pieni di eventualità del genere... e in alcuni casi anche le pagine di cronaca nera dei giornali.





21/09/15

Un piatto per ogni stagione...

Non è un post di cucina, e non inserisco nessuna ricetta... semplicemente riflettevo sul come funziona il mio inconscio. 

La zuppa di farro che volendo si sarebbe potuta usare anche "a freddo" durante l'estate, è stata cucinata in versione calda il primo giorno di autunno. 

Probabilmente, inconsciamente sono stato portato a preparare un piatto più autunnale anche se il sole picchia e l'aria fuori è ancora calda. Non ci sarebbe nulla di male nel mangiarla con l'aria fresca e magari il cielo nuvoloso... ma io invece sudo ad ogni cucchiaiata. Sudo e soffro per il caldo.



Per bilanciare le cose, dopo la zuppa, e dopo aver finito di scrivere il post, mi concederò una fetta di cocomero e volendo un bel caffè freddo.


14/09/15

Il contrario di "mammone"....

Già "mammone" col significato che intendo io sembra una parola inventata, anche se di uso comune. Figuriamoci trovarne il contrario. Una parola per definire l'eccessivo attaccamento dei genitori verso i figli... ossessiva paranoia mi pare esagerato, ma in alcuni casi mi pare che la strada si quella lì.

Premetto che non sono genitore, e che quindi non posso capire alcune dinamiche, ma sospettare che alcuni comportamenti parentali siano piuttosto esagerati è fuori dubbio.

In questi giorni sta iniziando la scuola... è normale che ci sia agitazione nelle case per i preparativi, in giro per le strade per accompagnare i bambini, e nelle strade intorno alle scuole con decine di genitori, nonni e parenti di varia gradazione che sono numericamente molti di più dei bambini che si apprestano ad entrare in classe (diciamo in media 3 adulti per ogni bambino). Anche qui diciamo che è tutto comprensibile, specialmente nei primi giorni...

La cosa strana è considerare così indispensabile fermarsi fuori dal recinto della scuola cercando di scrutare/spiare il proprio figlio attraverso le finestre o guardarlo nel cortile durante la ricreazione...



Come se non ci fosse null'altro da fare se non stare a contatto col proprio figlio, come se i tre mesi di vacanza precedenti con i figli in giro per casa non fossero mai esistiti e come se qualche ora di distacco quotidiano siano una partenza per il fronte. Mi piacerebbe capire se anche i bambini sono così, intendo se gli fa piacere, o se preferirebbero essere lasciati soli...ma  probabilmente sono troppo piccoli per capire la loro situazione di vittime dello stalking parentale.

11/09/15

Un salto negli anni 80....

Non capita tutti i giorni di assistere ad un concerto di una band che si ascoltava da ragazzini... pur non essendo un seguace del genere "pop" è stato assolutamente incredibile tornare letteralmente a 30 anni fa. Ci sono canzoni che sono state la colonna sonora di periodi particolari (per i più svariati motivi). Se dovessi fare un elenco sicuramente ci sarebbero alcune canzoni dei Duran Duran. 

"Notorius" nello specifico la ricordo in modo particolare... ricordo anche che avevo la cassetta tarocca (ai tempi si compravano alle bancarelle se non si avevano le 15.000 lire o più per comprare il disco o la cassetta originale).

Insomma un piccolo salto nel passato... e anche dalle prime file:




04/09/15

Shepard Fairey - OBEY (foto)


Una piccola selezione fotografica a tema "arte popolare" di Shepard Fairey, meglio conosciuto come OBEY:

https://www.flickr.com/photos/nothinginside/20510259424/in/dateposted-public/



https://www.flickr.com/photos/nothinginside/20922410189/in/dateposted-public/


https://www.flickr.com/photos/nothinginside/20691434430/in/dateposted-public/


https://www.flickr.com/photos/nothinginside/16065137494/in/photolist-xwr1zu-xUN4Ko-xSQPCa-xfqryu-qtC2Fd

https://www.flickr.com/photos/nothinginside/20944505360/in/dateposted-public/

                                                 

Ho inserito anche i link di flickr dove trovare le immagini con migliore qualità...





17/08/15

Suspiria

"Susy Benner decise di perfezionare i suoi studi di balletto nella più famosa scuola europea di danza. Scelse la celebre accademia di Friburgo.

Partì un giorno alle nove di mattina dall'aeroporto di New York e giunse in Germania alle 22.45 ore locale"...


Lasciando perdere tutte le polemiche che potrebbero nascere parlando di Dario Argento (già trattate tra l'altro), anche se il mio film preferito è Profondo Rosso, e Suspiria solo il secondo.... vantarne una copia in DVD autografata direi che è una cosa fantastica (per me almeno).





A dire il vero da bravo paranoico, negli anni sono riuscito a farmi autografare parecchi DVD, ma oggi non so perchè ho deciso di dedicare un post proprio a questo film.

10/08/15

Accoppiamento dei lucci nei laghi del Brandeburgo

Non mi sto dando al turismo naturistico alternativo. Non è tra i miei progetti attuali. Più che altro il titolo del post si riferisce a un documentario guardato durante una notte insonne (dovuta al caldo).
 
Quando neanche il condizionatore e il ventilatore creano le condizioni per addormentarsi a causa del fastidioso rumore, tanto vale è mettersi davanti alla TV. Senza nemmeno scegliere, basta che ci sia qualcosa per conciliare il sonno.
 
Al primo colpo ho beccato un bel documentario sui laghi del Brandeburgo e nello specifico sulla vita dei lucci che li popolano...


Peccato che di notte cercare di concentrarsi non è facile, ma ho tirato avanti fino a quando quando fuori cominciava ad albeggiare. L'ora giusta per andare a letto giusto un paio d'ore prima della sveglia.

07/08/15

Foto vacanziere

Non clamorose, ma rilassanti. Già fatte prima degli spostamenti di massa di agosto ma beccandomi una un'ondata di calore incredibile. Le vacanze estive...

Casa, relax, mare (anche quello di città inquinato) e  montagna. Qualche serata fuori, un paio di concerti, una mostra fotografica e anche un matrimonio. Più di così non si poteva fare credo. Inoltre questa volta mi sono concesso l'aereo fino alla fine, evitando il bus da Fiumicino, o il treno da altre città.

Inserisco alcune foto, non per pubblicizzare le mie vacanze appena finite ma perchè mi sembrano bei ricordi fotografici da condividere sul blog.













05/08/15

Incidenti (domestici) possibili

Estate. Sul soppalco la temperatura è assurda e l'unico modo per respirare è accendere il condizionatore portatile. Almeno un secchio di acqua di condensa da portare giù ogni giorno per evitare le cascate in casa...

Il secchio è troppo pieno, qualche goccia trabocca proprio sui piedi bagnando le ciabatte di gomma e le scale non hanno granché di aderenza. Il resto della storia può avere due possibili conseguenze. Una grave per fortuna non accaduta e una meno grave che sto qui a raccontare. 

Lo scivolone è stato fermato dai pronti riflessi che mi hanno permesso di aggrapparmi con la mano/braccio libero dal secchio allo scorrimano e di limitare ad una semplice botta sul piede/caviglia sulla ringhiera della scala che però ha evitato di andare più giù.

Sono anche un equilibrista inconscio e potenziale dato che (non so come ho fatto) il secchio non si è rovesciato...

Insomma un  incidente domestico, con volo dalle scale e pericolosa caduta a terra si è trasformato in una piccola contusione sul piede, e qualche graffio sul braccio senza  brutte conseguenze.

Morale della storia. Fare attenzione a qualsiasi cosa di fa in casa, anche le più banali e ripetute decine di volte. 

07/07/15

MARE: "Miami Vice" dal vivo

Il mare.
Che strano rapporto che ho col mare. Sono cresciuto in una città di mare, non credo di poterne fare a meno anche se negli ultimi tempi me ne sono distaccato molto. Diciamo che mi basta averlo vicino, sapere che c'è e poterci andare quando voglio. Per la cronaca non sto più nella mia città, ma il mare c'è anche qui. 

Oggi è stato il giorno prescelto per andare a prendere un po' di sole dopo il lavoro e per fare il bagno... e mi sono ritrovato in mezzo ad una scena da film, anzi da telefilm. Miami Vice.

In tempo reale raccontavo la scena via chat dal cellulare... non è un solito post questo qui, infatti incollo due schermate di una chat. La prima in cui mi lamentavo come mio solito del mare che non è come vorrei io, il secondo invece è il resoconto di quello che stava succedendo.



chat 1




chat 2





02/07/15

Il palloncino

Una foto di qualche anno fa... saranno passati una decina d'anni, ero a Torino... parecchi ricordi (spesso negativi) di quel periodo. Un palloncino che vola via è piuttosto simbolico dunque...
 
https://flic.kr/p/hzhjHD

29/06/15

Poltergeist (1982 Vs 2015)

L'ho già detto più volte cose ne penso dei remake, dei sequel e dei prequel. Non cambio idea a riguardo anche se poi anche io spesso "usufruisco" del prodotto cinematografico che rientra in tali categorie.

Questa è la volta di Poltergeist

Tralasciando il motivo per il quale si è deciso di far uscire un remake, devo dire che il film non mi è dispiaciuto. In questa occasione però ho voluto guardare prima la versione originale del 1982, e subito dopo quella del 2015 (che sta uscendo ora nelle sale).

Ho letto commenti esageratamente duri verso la nuova versione, un plagio e un un remake qualcuno ha detto. A mio avviso è un remake in versione moderna del film originale, non solo liberamente inspirato all'originale ma cercando di rispecchiarsene il più possibile, anche nei dialoghi.

1982

Inutile parlare di un classico dell'horror, e non voglio fare spoiler del nuovo film. Chi dovesse vederlo per la prima volta, non conoscendo la versione dell'82 non credo che resterà deluso. Chi invece (un po' come me) conoscendo l'originale ha i piedi di piombo e pregiudizi a priori probabilmente si dovrà ricredere. (E poi avrà paura dei pagliacci)...

2015

Beh, non un gran post questo qui. Volevo solo esprimere la mia prima impressione positiva sul film appena guardato in attesa di qualche altro film di cui parlare....



17/06/15

L'Ultimo caffè....

Non è l'ultimo desiderio di un condannato a morte ma l'ultimo caffè, anzi l'ultima dose di caffè, sufficiente per una caffettiera da due, comprato a Cuba... che in una terribile disattenzione si è trovata a terra. 




Ebbene si, l'ultimo caffè comprato a Cuba, di produzione cubana (in tutti i sensi) e qualità 100% arabica tutto sul pavimento della cucina. Ora non che sia un paranoico estimatore di caffè, ma proprio quello, proprio l'ultimo.... lo stavo pregustando più che altro per il ricordo che per altro. A quanto pare però non sarà più possibile.

Riprenderò col caffè "normale", quello sempre usato anche in passato di cui non ricorderò in quale supermercato l'ho comprato, di cui non saprò mai la provenienza, e che mi ricorderà sempre la famosa puntata di Report a riguardo...


09/06/15

Uso alternativo del dentifricio....

Il metodo classico per utilizzare il dentifricio è sicuramente quello che tutti conosciamo per lavarci i denti. Spazzolino e dentifricio, acqua e si spazzola su e giù, destra e sinistra, a seconda di come si è abituati. 



Io ho appena sperimentato un utilizzo alternativo del dentifricio però. Guardando dei video tutorial su youtube ho visto che può essere usato per pulire i fanali opachi della macchina. E' sufficiente bagnare i fari, mettere un po di dentifricio (poco di più di quello che si mette sullo spazzolino per lavare i denti) e strofinare energeticamente per un po'. Il risultato è sorprendente. In 5 minuti entrambi i fanali sono tornati lucidi. Non dico come nuovi, anche perché hanno una certa età, ma sembra che si siano fatti un bel lifting estetico. Devo fare un nuovo trattamento per capire se posso ulteriormente migliorare la situazione. Il tutorial parlava di dentifricio sbiancante, Io ho usato quello che avevo in casa all'eucalipto e tè verde di antica erboristeria.

Ora mi è venuto in mente un altro uso alternativo del dentifricio. Anni fa lasciando una casa presa in affitto dovevo accertarmi di non aver lasciato "danni" o segni della mia permanenza. Intendo solo piccoli segni sulla parete magari causati dagli spostamenti di mobili, sedie, pacchi,,,, e anche (e specialmente) i buchi di chiodi e ganci usati per appendere le mie cose alle pareti. Ovviamente i segni del mio passaggio c'erano, era inevitabile. Ho comprato del dentifricio generico, il più economico in commercio, semplice di pasta bianca e l'ho utilizzato per stuccare i buchi dei chiodi (che avevo rimosso) e delle piccole righe sui muri... ovviamente, e per fortuna, le pareti erano bianche.  Il risultato è stato incredibile, sul breve periodo i buchi erano spariti e le strisce sulle pareti completamente invisibili... il tempo necessario per riconsegnare la casa in buono stato senza creare problemi con l'agenzia immobiliare spendendo 50 centesimi circa. Si lo so, è stato un suggerimento cattivo, sono cose che non si fanno e non si dovrebbero fare... io sono pentito infatti :)

06/06/15

CUPE VAMPE (Live - con dedica a Giorgio Canali) - Giovanni Lindo Ferretti

Un video intermezzo. 
(Per la cronaca è un mio video, ovvero girato da me qualche settimana fa):




28/05/15

MAD MAX 2015

Da quanto tempo non scrivo un post su un film visto al cinema... sarà che ultimamente non ho avuto tante occasioni di andarci. Eccomi qui pronto con una breve recensione, anche se essendo un nuovo film ancora nelle sale mi limiterei a dare solo un punto di vista.

Ho sempre pensato che ci si marcia troppo con i remake (per non parlare di sequel e dei prequel). Troppo sfruttamento commerciale della fama creata per meriti di altri film, altri attori, ecc. Non ho maturato questa idea ora, per Mad Max versione 2015, è una costante nei miei pensieri a riguardo. 

La conferma di tale esagerazione è che nello stesso periodo è in circolazione il remake di Poltergeist e che già si comincia a parlare di Point Break in uscita nel 2016. Su quest'ultimo film devo aprire una piccola parentesi, non lo vedrò mai e poi mai... è troppo bello il ricordo dell'originale, nemmeno troppo datato inoltre, per immaginare che possa  attirarmi il nuovo film.

Potrei  dire qualcosa del genere anche per Mad Max, ma poi ognuno ha il suo film intoccabile.... Mad Max per me non è uno di quelli. Ho avuto la briga di riguardare i tre film della saga, quelli con Mel Gibson per poter capire in che modo il remake è stato ideato. Direi un remake di pura fantasia, liberamente ispirato ai primi film. Prendendo ambientazione, personaggi e situazioni assurde ma tralasciando completamente la trama. Oddio forse una vera trama non c'è nei film originali. Sopravvivenza in un mondo post-apocalittico, questo è tutto. Mad Max è il personaggio principale, ex poliziotto che agisce per vendetta nel primo film. I successivi sono più a sè e più incentrati sul mondo post-apocalittico che su altro. Non discuto che sia un cult. Da sempre, chi più e chi meno, ricorda inseguimenti su mezzi di trasporto assurdi nel deserto... io ero bambino ai tempi, ma il ricordo mi ha accompagnato fino ad ora che è uscito il remake.



La trama del nuovo film è semplicemente un inseguimento.... Il nuovo Mad Max non sembra così protagonista come invece è la co-protagonista (inesistente nei film originali) interpretata da Charlize Theron. Se il film si fosse chiamato "Pinco Pallino: Fury Road" non sarebbe cambiato granché.

Avendo riguardato da poco i film da cui è stato poi ideato il remake devo dire che tante sono le cose da cui si è preso spunto (come accennavo prima, specialmente alcuni personaggi definibili neo-barbari, e situazioni incredibili legate al post-apocalisse) aggiungendo altro di nuovo, e  tutto condito ovviamente con grandiosi effetti speciali. Colonna sonora azzeccatissima.... il camion con i tamburi e il chitarrista lanciafiamme (che si vede anche nel trailer) è un colpo di genio tra il trash e il grottesco che sta benissimo nel complesso del film.

Mi fermo qui, non so se ho incuriosito qualcuno... ma una visione, anche se disinteressata, questo film la potrebbe meritare. Poi però è d'obbligo guardare almeno i primi due film con Mel Gibson però!






21/05/15

Horror Post - Esiste solo adesso


da Dylan Dog # 344,  Il sapore dell'acqua

La foto è stata scattata velocemente col cellulare senza troppe pretese, ma dovrebbe essere leggibile...

Si tratta di qualcosa di interessante per chi è abituato a leggere Dylan Dog. Comprendo il significato del post ma non lo condivido totalmente... OK, "esiste solo adesso", ma esisteva anche un passato che dev'essere rispettato. Anche se ai tempi si portavano le camicie di flanella e ora la camicie di Calvin Klein. Sono in molti quelli che pensano che le cose sono molto molto diverse e che la lettura non è più interessante e anzi il più delle volte è deludente.... e non solo per i cambiamenti sostanziali degli ultimi mesi ma si tratta proprio di anni e anni e non quantifico... Se  ci si rivolge solo a chi non ha memoria per il passato o ai nuovi lettori il significato dell'horror post è comprensibile, ma il discorso è traballante per chi ha comprato finora 344 numeri (tutti originali e di prima edizione). Strano che ancora adesso ricordo copertine, titoli e trame dei primi 70-80 numeri e molto poco dei restanti 250. Beh, sono un po' catastrofico ma è una sorta di provocazione.

Io continuo a leggerlo specialmente per abitudine, e alla fine una storia che mi piace (ogni tanto) la continuo a trovare. (Per esempio l'ultimo numero non mi è dispiaciuto)...




19/05/15

Felicitazioni!

Coraggio cittadine e cittadini, uno sforzo ancora.

La democrazia, una connessione web a banda larga.

I nativi digitali sono giù tra noi e arriveranno gli UFO ROBOT.

Portano pace, progresso, abbondanza.

Tutti i giorni saranno festa, un'eterna vacanza.

Nell'attesa ci accontentiamo di aver fatto delle domeniche un giorno qualsiasi.

Cittadine, cittadini, uno, nessuno, centomila, milioni... tutto è relativo.

Felicitazioni!


cit. Giovanni Lindo Ferretti (Spara Jurji, live 2015)

17/05/15

EXPO 2015 - foto (parte 2)


Propaganda nel padiglione del Turkmenistan


Nutrire il pianeta


Dissetare il pianeta


Addolcire il pianeta


Il pane quotidiano


(...)


A presto....