26/10/15

...mangerei un porco ripieno di lasagne!

Forse a volte mi è scappata un'espressione del tipo "ho talmente tanta fame che mangerei anche un porco ripieno di lasagne". 

Un modo di dire per far notare in modo esagerato che si sarebbe disposti a mangiare molto, moltissimo e anche cose non proprio leggerissime.

(Qualcosa degna di una cena di Obelix)...

Per caso su youtube ho notato un video tra quelli consigliati, di un canale che si chiama "epic meal time" che mi ha incuriosito. Gente fuori di testa che spadella pietanze terrificanti e che poi divora avidamente.

Il video a cui mi riferisco, e che linkerò qui sotto, è una "ricetta" di un maialino farcito di lasagne. Mostruoso solo a pensarci... e che poi le lasagne sono anche preparate in modo piuttosto creativo.

Il risultato è la PORKSAGNA!!!!



https://www.youtube.com/watch?v=0a33WTZK2zI

Non ci sono commenti.... basta guardare il video, è in inglese ma le immagini rendono molto bene l'idea. Ho dato uno sguardo agli altri video e di pornofood ce n'è in quantità esagerate

19/10/15

The Green Inferno

Questa volta non posso dire di esserci ricascato, sotto sotto questo genere di film li vedo sempre, anche solo per curiosità. Quello che temo è sempre di restare deluso, o di guardare qualcosa di indecente o miseramente uguale a qualcosa di già visto e rivisto.

Se mi è piaciuto "the green inferno"...? Si e no. Non posso dire SI al 100% e non posso dire NO al 100% e di motivi ce ne sono moltissimi.

In generale la storia potrebbe anche essere credibile e accettabile, ma alcune cose mi sembrano una parodia scontata di quello che ci si aspetta di vedere. 

La storia è semplice e non credo di rovinare la visione a nessuno accennando alla trama che può essere ridotta in poche parole: attivisti assaliti da una tribù di cannibali in Amazzonia.

Quello che ci gira intorno agli attivisti ha dei risvolti in parte credibili e in parte completamente inverosimili o assolutamente e incomprensibilmente fuori luogo... Scene splatter ce ne sono molte, i colpi di scena direi nessuno se non quello dei titoli di coda che giustificherà probabilmente il sequel di cui non si sente il bisogno. 

La cosa  che non mi ha esaltato (e l'ho guardato in lingua originale) è stata la recitazione.... nelle situazioni di puro terrore i personaggi non mi sembrano molto credibili, e le scene tutte luminose e nitide lasciano poco all'immaginazione nel bene e nel male. Ok, si vede tutto meglio rispetto a scene al buio o all'ombra del bosco, ma oltre e vedersi bene le scene del villaggio, della tribù, e di tutto intorno in generale si vedono anche visi poco convincenti

Così, da quello che ho scritto finora sembra proprio che abbia un parete negativo, invece no. La cosa che mi ha colpito positivamente è come il genere "cannibal" resiste ancora  con citazioni palesi di vecchi film di altre epoche, primo tra tutti "cannibal holocaust". Inoltre ci sono a piccole chicche "ironiche" (che non sto ora a raccontare) che ho gradito abbastanza.

Non mi sento di dare un voto al film, direi che è guardabile per chi ama questo tipo di film...

E ora una cosa che normalmente non faccio. Oggi mi è venuta voglia di postare alcuni screenshot dal film... evitando accuratamente le immagini splatter. Si vedono anche i due personaggi più strampalati della tribù. La santona che assomiglia a Jack Sparrow (andato a male) e l'altro capo con il make-up giallo... e poi le donne che preparano la "cena".... l'ultima foto è puro spoiler. Chi vuole vedere il film non lo guardi!










07/10/15

Il frigo

Il frigo dell'anteguerra che mi ha accompagnato per anni è morto. Forse è meglio dire che è agonizzante in garage in attesa di essere portato via. 

Uno di quei vecchi frigoriferi  inizio anni 80 con il congelatore piccolino nella parte superiore, che  si caratterizzano anche per il rumore del loro motore simile ad un trattore.

Negli ultimi giorni improvvisamente ha semplicemente smesso di raffreddare nella parte frigo (mentre la parte freezer continuava a refrigerare).

Il problema è stato subito riportato a chi di dovere ma tra una cosa e l'altra sono rimasto la bellezza di 6 giorni senza frigo. La fortuna ha voluto che sia accaduto a ottobre e non ad agosto almeno.



La soluzione temporanea è stata quella di congelare delle bottiglie d'acqua e trasferirle in frigo per avere sempre un minimo di fresco e dell'acqua fredda. Gli alimenti conservati in frigo sono andati via via deteriorandosi, quindi quelli che non sono riuscito ad usare sono finiti nella spazzatura. 

Embargo per frutta e verdura che non è stata ne comprata ne consumata per giorni, anche le abitudini in campo di cucina sono  temporaneamente cambiate e mi sono dovuto adattare a prodotti monoporzione pronti, o prodotti in scatola al posto dei freschi. Il latte che per me è indispensabile è stato comprato in brick da 200 ml, giusto una tazza per la colazione.. orrendo lo spreco di imballaggio a pensarci, ma non potevo rinunciarci.

Il nuovo frigo è tutta un'altra cosa. Moderno, con erogatore centrale per l'acqua fredda, no frost, spazioso e specialmente non è per nulla rumoroso!!! Quasi mi manca quel rumore di trattore che quanto scattava rendeva difficoltoso ascoltare la tv, la musica.... e per dormire i tappi per le orecchie erano obbligatori.  (Problemi da monolocale).

06/10/15